Patrizia casalinga italiana ama i vibratori vaginali

Mi chiamo Patrizia e sono una vera casalinga italiana che ama effettuare una semplice pratica, ovvero quella che consiste nell’utilizzare i vibratori, che riescono a farmi provare delle emozioni uniche sotto ogni punto di vista ed in grado di rendere ogni futuro rapporto sessuale intenso come pochissimi altri.

Una donna che vuole godere

Non prendetemi come una donna pervertita che ha sempre in mente il piacere che deriva dal toccarsi.
Sono una semplice donna che ama alla follia provare quel momento di goduria che nasce nel momento in cui mi tocco lentamente il sesso.
Posso semplicemente dirvi che io amo sentire quel piacere che riesce a farmi sentire viva sotto ogni punto di vista.
Per me, il vibratore vaginale, rappresenta uno strumento che riesce a farmi vivere queste particolari emozioni.
Ripeto, non sono una donna che pensa costantemente al sesso ma, allo stesso tempo, sono una tizia matura che, periodicamente, ama provare determinate sensazioni che riescono a farmi sentire viva.
Il vibratore vaginale lo uso in due particolari situazioni di cui la prima di queste è quella quando sento dentro di me un calore unico che deve essere lentamente svuotato.
Voglio provare questo genere di sensazione quando sento che il mio sesso sta per esplodere di piacere: ci sono momento in cui sento questa particolare passione che bolle dentro di me e che mi porta appunto a provare codeste sensazioni particolari che io definisco come uniche sotto ogni aspetto.
Quando mi tocco col vibratore sento il piacere che lentamente diminuisce e soprattutto la goduria che altro non fa se non farmi star bene sotto il profilo mentale.
Per me, questo insieme di caratteristiche, rende la mia mente libera da quella sorta di blocco che potrebbe sembrare per molte persone strano ma che, per me, rappresenta un elemento che deve essere necessariamente rimosso.
Posso dirvi inoltre che, ogni volta che mi tocco col mio fidato vibratore vaginale, riesco a provare l’orgasmo e quindi a tornare a star bene con me stessa.
Ma questo oggetto non viene utilizzato da parte mia solo ed esclusivamente nel momento in cui sento il mio sesso che sta bollendo.
Al contrario lo adopero anche nel momento in cui voglio rendere il rapporto sessuale maggiormente bollente e piacevole da vivere.

La goduria col vibratore

Coi miei giovani partner, nella maggior parte dei casi, utilizzo questo genere di articolo per rendere lo stesso rapporto migliore sotto ogni punto di vista.
Vii dico solo che con me gli stimoli devono essere sempre presenti ed allo stesso tempo devono offrirmi la concreta opportunità di evitare che la mia passione possa non esplodere.
Usare il vibratore vaginale durante il rapporto col mio partner mi consente di aumentare il livello di piacere che andrò a provare con lo stesso mentre, lentamente, mi faccio scopare da dietro.
Prenderlo nel culo e masturbarmi o farlo fare al mio partner mentre questo mi sta scopando mi porta a vivere un tipo di rapporto sessuale talmente intenso che questo può essere paragonato ad un filmato a luci rosse.
E mentre godo in questo modo anche il mio giovane partner non fa altro che aumentare l’intensità del rapporto stesso, rendendo ogni singolo atto unico nel suo genere.
Anche quando mi viene leccata amo utilizzare questo genere di vibratore in modo tale che il piacere che provo aumenti in maniera esponenziale.
Aggiungo anche un particolare dettaglio, ovvero il fatto che io utilizzo il vibratore vaginale interno, ovvero l’anello, che altro non fa se non rendere il piacere che provo esplosivo ed intenso come poche altre volte mi è capitato.
Pertanto, per me, amare questo genere di oggetti sessuali non è di certo una perversione ma, al contrario, un valido aiuto che permette di aumentare l’intensità dello stesso rapporto, consentendomi di godere parecchio e soprattutto di far vivere al mio partner quella particolare sensazione di piacere che solo in questo modo si tramuta in vero e proprio orgasmo.
Con me il vibratore vaginale è una costante che non deve essere mai tolta dal rapporto sessuale che consumeremmo assieme.

Lascia un commento